Denti Del Giudizio

Nello STUDIO DENTISTICO DR. BARBA si effettuano estrazioni dei DENTI DEL GIUDIZIO. Solitamente i terzi molari o ottavi sono inclusi o ritenuti (soprattutto quelli inferiori) e vi sono delle patologie per cui risulta necessario estrarli:
AFFOLLAMENTO DENTALE, questa condizione richiede l’estrazione dei denti del giudizio dato che può rendere difficoltosa la pulizia dentale quotidiana od interferire con la normale masticazione.
CORROSIONE DEL DENTE adiacente, un dente del giudizio, ancora incluso nella gengiva, spinge prepotentemente contro le radici del dente adiacente, creando infiammazione e dolore tali da richiedere un’estrazione.
Grave INFENZIONE al dente, carie, PULPITE, ASCESSO dentale o GRANULOMA al dente del giudizio: in questi casi, la rimozione del dente infetto si rivela l’unica soluzione adeguata. Un’otturazione od una devitalizzazione sarebbero, invece, interventi superflui per un dente del giudizio.
INCLUSIONE dentale, il dente del giudizio viene bloccato nel suo cammino di crescita e sviluppo dalla gengiva, rimanendo intrappolato all’interno dell’osso mandibolare o mascellare. Questa condizione espone il dente al rischio d’infezioni, carie, ascessi dentali e cisti.
INFIAMMAZIONE GENGIVALE causata dal mal posizionamento di un dente del giudizio.
MAL DI DENTI CRONICO, provocato dalla pressione esercitata dal dente del giudizio sui denti attigui.

PERICORONITE DENTALE, un dente del giudizio parzialmente erotto può dar luogo ad un’infiammazione gengivale acuta molto fastidiosa e dolorosa.
ROTTURA O SCHEGGIATURA del dente del giudizio.

L’intervento di estrazione del dente del giudizio è molto delicato e potrebbero presentarsi eventuali complicanze come:
Lesioni nervose a carico del nervo alveolare inferiore o del nervo linguale (ottavi inferiori).
Dislocazioni del dente o di qualche sua parte nel seno mascellare (ottavi superiori).
Comunicazioni tra cavo orale e sono mascellare (oro-antrali) possibile complicanza dell’estrazione degli ottavi superiori.
Alveolite post-estrattiva.
Emorragia.
Processi infettivi.
Dolore post-operatorio.
Edema.
Ecchimosi.
Grazie alla preparazione, all’esperienza, ai protocolli e strumenti (es. piezosurgery che permette di effettuare una serie di interventi in maniera poco traumatica, precisa e sicura sulle ossa mascellari, nell’assoluto rispetto delle strutture vascolari e NERVOSE situate in prossimità nella zona d’intervento) utilizzati dai nostri odontoiatri si riduce al minimo il rischio che possa presentarsi un’eventuale complicanza.

Tutti i Servizi

Start typing and press Enter to search